Categorie
Nessuna Censura

La terra è piatta. Ed io ho le palle quadrate

la terra NON è piatta

“Il pianeta terra non è una sfera, la terra non è tonda, ma è piatta“. Queste sono solo alcune delle teorie dei cosiddetti terrapiattisti, ovvero una sorta di setta che conta adepti in tutto il mondo e che, in una sola ora di convegno, è in grado di smontare secoli di sapere umano, di scienza e di verità ormai conclamate. Ma andiamo con ordine, perché sapere quali siano le loro esilaranti teorie è davvero curioso, se non altro per capire cosa e dove può arrivare la mente umana, e quanto le teorie complottistiche possano offuscarla negando persino l’evidenza più concreta e reale.

Questi gruppi di terrapiattisti, in Italia, organizzano anche dei congressi durante i quali si riuniscono per parlare delle loro teorie e da poco il programma televisivo Le Iene ha mandato in onda un servizio che propone proprio una di queste riunioni, con interviste e dichiarazioni a tratti agghiaccianti. Qualcuno, nel servizio delle Iene, dice ad esempio che “Il polo nord è al centro della Terra piatta e che il polo sud si sviluppa invece tutto intorno“. Inoltre, la terra che noi conosciamo sarebbe solo una parte del nostro pianeta, e dunque i nostri continenti sarebbero al centro di altre terre ancora sconosciute che stanno intorno ad esse. Ma non finisce qui, perché, sappiatelo e ditelo a tutti quelli che conoscete, “lo sbarco sulla luna non è mai avvenuto, anzi: nessuna missione spaziale è mai avvenuta“! E’ tutto un bluff messo in pratica non si sa da chi e non si sa perché. O almeno di questo sono convinti i terrapiattisti. Dunque, in poche parole, da Neil Armstrong a Samantha Cristoforetti, gli astronauti sarebbero tutti degli attori che interpretano una parte assegnata loro da un gruppo di “persone dai poteri forti” non ben identificate, che hanno come obiettivo quello di schiavizzare tutta l’umanità.

E questo grande bluff si starebbe perpetrando da millenni, non di certo da qualche decennio. Si tratta di un vero e proprio complotto che ha attraversato i secoli e che è stato voluto da poteri occulti e forti guidati da Satana in persona. E persino la NASA sarebbe un ‘prodotto’ del demonio. Secondo questi complottisti il nome stesso, NASA, sarebbe acronimo di Satan, anche se effettivamente proprio acronimo non è. Tutte le immagini della Terra e dell’universo prodotte dalla NASA sarebbero foto modificate e prive di alcun fondamento.

E i dinosauri? I terrapiattisti hanno una teoria anche per quelli, ovviamente. E la teoria è che non sono mai esistiti. Già, perché prima di noi la Terra era abitata da giganti, e non da dinosauri. Giganti che hanno ovviamente costruito i monumenti megalitici come ad esempio quelli di Stonehenge, e non solo! Hanno anche costruito le grandi cattedrali, come la basilica di San Pietro in Vaticano, o il Duomo di Milano. Ed è anche ovvio, secondo i terrapiattisti, perché altrimenti come avrebbero potuto gli uomini mettere in piedi edifici così alti? Devono essere stati per forza i giganti… Ad avallare queste loro idee anche il fatto che intorno alla nostra Terra piatta ci sia una montagna di ghiaccio alta ben 400 km, di colore smeraldo, lunga 72000 km e presidiata da un esercito di migliaia di uomini, messi lì non si sa da chi e che si nutrono di ciò che la terra, quella ghiacciata presumibilmente, offre loro.

Dunque, tirando le somme: Einstein era un impostore; la forza di gravità sulla Terra non esiste; il complotto che dura da secoli invece esiste, ma non si sa chi lo abbia messo in atto e per quale motivo; la NASA è gestita da Satana; le scie chimiche esistono, servono a lobotomizzarci e vanno combattute con ‘dispositivi orgonici’, ovvero i ‘notissimi’ aspiratori di etere; non siamo nati sulla Terra, ma in un posto non ben noto e poi qualcuno ci ha messo qui per un motivo sconosciuto. Su questi argomenti, è ovvio, i terrapattisti più ‘istruiti’ scrivono libri che fruttano loro fior di quattrini, perché sono molte le persone che vogliono ‘vederci chiaro’ e si danno a queste letture ‘illuminanti’.

In effetti a pensarci bene se la terra fosse davvero piatta (è chiaro che non lo è) a noi comuni mortali cosa cambierebbe nella nostra umile ma onesta vita? Io che sbarco il lunario con fatica quale convenienza avrei sapendo che la terra è piatta? Assolutamente nulla. Invece l’attivismo di questi terrapiattisti sta diventando una fonte di denaro, un ritorno economico basato sul nulla ma che sfrutta le persone più influenzabili. I commenti a tutto questo sono superflui, perché queste teorie astruse e imbarazzanti gettano all’aria secoli di storia, di scienza e di conoscenza umana. Ma una domanda sorge spontanea e con prepotenza si fa largo tra i tanti interrogativi che questi ‘lungimiranti’ terrapiattisti riescono a suscitare in chiunque: noi esseri umani abbiamo davvero un cervello nella nostra scatola cranica, o qualcuno ha solo un microchip messo lì non si sa da chi, non si sa perché, e che a volte funziona anche maluccio? Chissà, la risposta forse non la sapremo mai, perché i ‘poteri forti’ non vogliono farcelo sapere!

Categorie
Nessuna Censura

Dal vangelo di Matteo, capitolo 24:29. La fine del mondo è arrivata. Tutto si compirà alla luna nera di domani 30 settembre

Potrebbe essere necessario annullare i piani per il week-end: per venerdì è prevista una rara ‘Luna Nera’, e per alcuni si tratta di un chiaro segno che il mondo sta per finire. Il 30 settembre il lato illuminato della Luna finirà nel cono d’ombra della terra, per cui risulterà quasi invisibile nel cielo notturno. E anche se il fenomeno si verifica all’incirca ogni 32 mesi, i teorici della cospirazione sostengono che, a causa di altre attività celesti, stavolta sia speciale. Il primo giorno del mese di settembre ha portato con sé una eclissi di sole ad anello, in cui la luna è in linea con la Terra e il Sole, facendolo apparire – appunto – come un anello. Questo evento, unito con la Luna Nera, fanno temere il peggio ai teorici della cospirazione. Anche i cristiani sono stati pronti a sottolineare l’importanza di entrambi gli eventi per quanto riguarda la Bibbia. Secondo il sito web Signs Of The End Times, nel vangelo di Matteo, capitolo 24:29, si legge: “Subito dopo la tribolazione di quei giorni, il sole si oscurerà e la luna non darà più la sua luce, le stelle cadranno dal cielo e le potenze dei cieli saranno scrollate”. In sostanza, i teorici ritengono che la prima parte della profezia si è avverata all’inizio di questo mese con l’eclissi solare, e venerdì sarà il giorno in cui “la luna non darà più la sua luce”. Un teorico ha scritto su Facebook: “Quei segni ci stanno comunicando l’imminente arrivo di Dio. Ci stiamo avvicinando alla fine del nostro mondo e la fine della vita sulla Terra per ogni essere umano. Ogni giorno, dobbiamo avvicinarci al nostro Salvatore Gesù Cristo. Nessuno potrà sfuggire a quello che sta arrivando sulla Terra”. Tuttavia, gli scienziati dicono che non c’è nulla da temere, e la terra andrà avanti come al solito durante e dopo la Luna Nera. La Luna Nera sarà principalmente visibile nell’emisfero occidentale, il Nord e Sud America, ma anche nelle porzioni più occidentali d’Europa. Si raggiungerà il picco alle 20:11, ora della costa orientale degli Stati Uniti, o all’1:11 del sabato mattina nel Regno Unito.

Categorie
Nessuna Censura

Bufale – Le profezie di Baba Vanga, la mistica morta nel ’96, nel 2016 gli islamici invaderanno l’Europa, tutte le sue previsioni fino all’anno 5079 (video)

Onestamente non la conoscevo, e sinceramente ne avrei fatto volentieri a meno. L’ennesima bufala/profezia ha colpito ancora, sicuramente ha colpito il mio scetticismo. Tanti, troppi profeti in giro, e altrettanti suscettibili creduloni che vanno in panico ogni qualvolta leggono previsioni catastrofiste. Dopo gli attentati terroristici di Parigi si vive in un clima di tensione, tant’è che lo stesso Papa Francesco, nonostante abbia dato il via al Giubileo della Misericordia, vive in uno stato di preoccupazione che l’hanno spinto a pronunciare tale affermazione: “Questo è un pezzo di terza guerra mondiale”. Come ben saprete, le profezie più conosciute sono sicuramente quelle di Nostradamus, ma a quanto pare non è stato il solo a predire il futuro, poiché si discute molto anche sulla chiaroveggente Baba Vanga. In seguito, scopriremo chi è in realtà questa sensitiva e cercheremo di fare chiarezza su ciò che ha predetto nell’arco della sua vita. Al termine di questo articolo, avrete modo di visionare, mediante un video, ciò che secondo Baba Vanga dovrebbe accadere dall’anno 2015 all’anno 5079. Baba Vanga era una donna mistica di origine bulgara, il suo vero nome era Vangelia Pandeva Dimitrova, nacque a Strumica il 31 gennaio del 1911 e morì a Sofia l’11 agosto del 1996. La chiaroveggente, nel corso della sua vita, ha predetto molti eventi, addirittura si narra che i suoi calcoli siano stati talmente accurati da avere solamente un margine di errore del 15%. Sta di fatto, che come informa il sito “Bufale.net”, se si va a rovistare tra le profezie originali della sensitiva, affiora che le sue previsioni sono del tutto errate. Basta davvero poco per suscitare in tutti noi degli inutili allarmismi, provocando un’inquietudine da terrorismo psicologico.

 Baba Vanga: ecco le profezie dall’anno 2016 all’anno 3797

Ora andremo a sbirciare, con molto scetticismo, quali profezie la cosiddetta mistica Baba Vanga, avrebbe formulato per gli anni avvenire:

  • anno 2016: il conflitto dell’Occidente verso il mondo islamico è iniziato per mezzo della primavera araba;
  • anno 2043: la guerra cesserà soltanto quando sarà fondato un nuovo califfato, che avrà la città di Roma come suo epicentro;
  • anno 2023: arriverà il giorno che l’orbita del pianeta Terra si modificherà;
  • anno 2028: l’essere umano riuscirà a raggiungere il pianeta Venere;
  • anno 2043: ci sarà un’epoca in cui tutta l’Europa diverrà un Califfato e la nuova capitale sarà la città di Roma, di conseguenza l’economia internazionale sarà sottomessa alla legge islamica;
  • anno 2066: gli Stati Uniti d’America utilizzeranno un’arma in grado di mutare le condizioni atmosferiche per riacquistare il controllo della Cristianità e dell’Europa;
  • anno 2100: il pianeta Terra verrà illuminato per ben 24 ore al giorno, per merito dell’uomo che riuscirà ad elaborare il sole artificiale;
  • anno 2130: vi sarà un’era dove i popoli avranno la possibilità di vivere sotto la superficie dell’acqua, a seguito dell’intervento degli alieni;
  • anno 2480: successivamente ad un forte impatto fra i due Soli, la notteincomberà sulla Terra;
  • anno 3797: l’esistenza avrà fine sul pianeta Terra.